AUTORIPARAZIONE PER CUORI INFRANTI

Aggiornato il: 24 set 2018


Succede spesso che lui o lei, da un giorno all'altro, spariscano. Con o senza /plausibili/ spiegazioni. E Succede spesso che, da un giorno all'altro, ci si ritrovi da soli. A fare i conti con un amore che è finito. E con il proprio cuore spezzato, che fa /davvero/fatica a comprendere le ragioni di un addio.

Esiste però un modo di autoriparare quel cuore infranto. Un modo per superare quel momento /apparentemente/ insormontabile.

E quel modo è reimparare a prendersi cura di se stessi. Ecco perché il coaching, in questo, può fornire un valido kit di autoaiuto. Non dispensando consigli , ma, più semplicemente, fornendo uno specchio per aiutarci a vedere ciò che sta accadendo, attraverso domande di consapevolezza. Per aiutare a chiederci quali /effettive/ risorse abbiamo per superare quel momento. Perché, dentro di noi, c'è tutto quello che serve per trovare la via di uscita da qualsiasi dolore. Trasformando quella difficoltà in uno strumento insostituibile, per allenarsi a cambiare percorso. Perché il dolore richiede attenzione. Perché il dolore richiede un modo per superarlo. Basta solo iniziare a mettere un piede davanti all'altro, fino ad arrivare dalla parte opposta di quello che è stato. Basta solo stare a vedere /con consapevolezza e presenza a se stessi/ cosa succede, ascoltandosi. E, nel frattempo, sperimentare vari e nuovi modi per prendersi cura di sé.

Perché, come disse molto tempo fa un saggio maestro zen, l'inferno non è una punizione. È tuttavia /piuttosto/ un ottimo allenamento.

16 visualizzazioni
  • Facebook
  • gggg
  • Instagram Social Icon
  • Twitter Social Icon